scuolazoo.com

Sos Amore

 

Rischio gravidanza per preservativo rotto

Salve, una mia amica ha 16 anni e probabilmente è rimasta incinta. Dopo un rapporto si è accorta che il preservativo si era danneggiato quindi c'è un'alta probabilità che sia rimasta incinta...

SOS Amore di F.R. scritto sul Forum di ScuolaZoo
Salve, una mia amica ha 16 anni e probabilmente è rimasta incinta.
Dopo un rapporto si è accorta che il preservativo si era danneggiato quindi c'è un'alta probabilità che sia rimasta incinta. Cosa fareste voi? Cosa posso dirgli per aiutarla?? F.R.
Gravidanza
Risponde Tommaso, specializzando dello Zoo in Medicina
Ciao FR!
Quando è successo il fatto?!
Se il rapporto è avvenuto meno di 3 giorni fa circa, devi consigliare alla tua amica di recarsi in ospedale, o pronto soccorso, o consultorio (se non direttamente dal suo ginecologo) per farsi prescrivere la pillola del giorno dopo, un farmaco che impedisce l'annidamento dell'ovulo fecondato nella mucosa uterina. Se il tempo trascorso invece dovesse essere superiore, devi consigliarle di sottoporsi ad un test di gravidanza, nei tempi e nelle modalità previste dallo stesso. Cerca di stare il più vicino possibile alla tua amica in questi giorni, affiancandola e rimanendo costantemente di supporto! Se avessi altri quesiti, non esitare a scrivermi! Tommaso
 

Pillola del giorno dopo e pillola abortiva

se volessi prendere la pillola del giorno dopo qual è la procedura? quali passaggi devo seguire? quali scadenze? quanto tempo?

SOS Amore scritto da Elena sul Forum di ScuolaZoo

Ciao scuolazoo.

io ho questo problema, anzi, un insieme di domande...
Partiamo dal fatto che ho avuto un rapporto non protetto. male, molto male ok, ma è successo.
Il ragazzo in questione (non è il mio ragazzo) è venuto fuori.
Però sai, il dubbio mi resta.
Il discorso è: se volessi prendere la pillola del giorno dopo (sono maggiorenne), qual è la procedura? quali passaggi devo seguire? quali scadenze? quanto tempo? so che il problema della pillola abortiva in italia è che l'iter è così lento che alla fine non riesci a starci nei tempi.
Se io, ad esempio, il primo maggio ho un rapporto non protetto, come agisco???? Mi riferisco solo alla pillola abortiva, non quella del giorno dopo (non sarei in tempo).
Grazie mille per la disponibilità, scusate la domanda lunghissima e impegnativa!!
Pillola abortiva e pillola del giorno dopo
Risponde Angela, specializzanda dello Zoo in Medicina
Ciao Elena!
La pillola del giorno dopo è un farmaco contraccettivo che deve essere assunto entro 3 giorni dal rapporto, anche se la sua efficacia è massima quanto prima viene preso, e richiede la prescrizione medica, che puoi ottenere direttamente dal tuo ginecologo, oppure presentandoti in un consultorio, presidio di guardia medica o ospedale, esponendo il tuo problema.
La pillola abortiva è usata invece per interrompere la gravidanza (quando questa è accertata), in alternativa all'intervento chirurgico, in un trattamento che può essere effettuato entro circa l'ottava settimana di gestazione; la pillola abortiva in Italia è vincolata alle normative previste dalla legge 194 sull'aborto e pertanto può essere somministrata solo dopo aver ottenuto un ricovero ospedaliero, e non si trova in farmacia! Capisco che l'argomento è molto complicato, quindi se avessi ancora dei dubbi, contattami subito e non farti alcun problema! Angela
 

Orgasmo e sesso anale

Perchè la donna impiega molto più tempo per raggiungere l'orgasmo e a volte non ci riesce nemmeno? esiste qualche "metodo" per far si che ciò non solo avvenga, ma avvenga anche "in fretta"? 2- perchè quando si fa sesso anale si sente spesso una sensazione di fastidio e uno stimolo di andare al bagno? (non è un'impressione) infatti la maggior parte delle volte qualche minuto dopo averlo fatto, già non riesco più a continuare.

SOS Amore ricevuto da #31# sul Forum di ScuolaZoo
Ciao Tommy e Angela.
Avrei due domande da fare:
1- perchè la donna a differenza dell'uomo impiega molto più tempo per raggiungere l'orgasmo e a volte non ci riesce nemmeno? esiste qualche "metodo" per far si che ciò non solo avvenga, ma avvenga anche "in fretta"?
2- perchè quando si fa sesso anale si sente spesso una sensazione di fastidio e uno stimolo di andare al bagno? (non è un'impressione) infatti la maggior parte delle volte qualche minuto dopo averlo fatto, già non riesco più a continuare.
grazie #31#
Orgasmo e sesso anale - SOS Amore by ScuolaZoo
Risponde Angela, specializzanda dello Zoo in Medicina
Ciao #31#!
In verità il primo assunto nella tua prima domanda, non è in assoluto vero; infatti l'orgasmo femminile è un fenomeno estremamente soggettivo e varia da individuo ad individuo. L'incapacità di raggiungere un orgasmo (durante rapporti di lunghezza tale da permettere una buona stimolazione vaginale) è nella maggior parte dei casi dovuta a cause psicologiche e pertanto l'ansia di aspettativa, lo stress, altre preoccupazioni possono giocare un ruolo inibitorio sulla comparsa dello stesso..Oltre a ricercare uno stato di rilassamento, lontano da ansie controproducenti, vorrei consigliare a te e al tuo partner, di far precedere al vero e proprio atto copulatorio, una fase pre-sessuale che ti permetta di raggiungere una buona eccitazione, tappa fondamentale, per l'instaurarsi di un orgasmo!
Per rispondere alla tua seconda domanda, si può ipotizzare che la penetrazione anale eserciti una significatica pressione sulla vescica, che viene trasmessa, sotto forma di stimolo incondizionato, come riflesso della minzione e quindi bisogno di urinare; anche solo la preoccupazione per questo evento naturalmente può risultare negativa e compromettere la "buona riuscita" dell'atto sessuale. Il nostro corpo ha grandi capacità di adattamento ma se il problema non dovesse risolversi, ti sconsiglio di continuare a praticare rapporti anali!se hai bisogno di altri chiarimenti, sono qui per aiutarti! Angela